Connect with us

NSFW

Dati Pornhub 2021: tra hentai e Malena nazionale

Published

on

pornhub

La rivincita dell’ahegao.

Come da annuale tradizione, anche quest’anno Pornhub ha rilasciato la “2021 Year in Review”, un dettagliato report che raccoglie tutti i dati ottenuti durante il 2021 in merito ai visitatori mondiali e relativo traffico, assieme a qualche piccola curiosità.

pornhub

Il termine più ricercato quest’anno risulta essere “hentai“, che guadagna il podio assieme a “japanese” (che invece come categoria risulta la più ricercata) e “lesbian“. Pare infatti che proprio il genere hard nipponico (che include sia animazione tradizionale che in 3D) abbia subito negli anni un forte aumento di popolarità e questo, a detta della dottoressa Laurie Betito (psicologa clinica, terapista sessuale e direttrice del Pornhub Sexual Wellness Center) è determinato dal fatto che “possono offrire più stimoli visivi in ​termini di movimenti, angoli, colori ed espressioni facciali. […] Il porno hentai tende anche ad avere più di una trama e le persone sembrano essere sempre più attratte dal contesto“.

Parlando ancora di dati basati su media mondiale, la pornostar più apprezzata è Lana Rhoades (con oltre 1 miliardo e 230 milioni di views nel 2021), seguita da Abella Danger ed Eva Elfie.

Pornhub: tra videogames, cartoni e…

Un occhio di riguardo anche alle console da cui molti utenti decidono di accedere al sito (approfondimento tanto peculiare quanto immancabile nei report Pornhub): nel 2021 infatti gli accessi tramite Play Station hanno subito un incremento del +17.6% mentre da Xbox è stato registrato un aumento pari a +6.0%. Sembrano invece drasticamente diminuiti gli accessi da PS Vita (-75.7 %) e Nintendo (-90.6 %) a causa anche della progressiva diminuzione di videogiocatori.

Nell’onorare invece la regola 34, risulta essere Harley Quinn il personaggio immaginario più cercato sul sito, segue poi Wonder Woman ed Harry Potter (ndr, forse in occasione del 20esimo anniversario della saga cinematografica?). Parlando invece di serie TV, i Simpsons trionfano nelle ricerche del 2021, ponendo i Teen Titans al secondo posto e Scooby Doo al terzo (ndr, ed evitiamo qualunque commento in merito).

Fortnite figura invece imperterrito (fin dal 2018) come il videogioco più ricercato, seguono  Minecraft (con un guadagno di ben due posizioni rispetto al 2020) e Overwatch (ndr, strano non trovare sul podio League of Legends dopo il successo di Arcane, ma probabilmente vedremo questo risultato nel 2022).

Il 2021 di Pornhub in Italia

Stando invece ai dati dedicati esclusivamente all’Italia, risulta che la nazione figura come quinto paese al mondo in termini di traffico su Pornhub (rispetto al report precedente, ha guadagnato ben 2 posizioni in classifica, preceduta da: Stati Uniti, UK, Giappone e Francia).

pornhub

In media, una visita dall’Italia al sito ha la durata di 9 minuti e 43 secondi (ben 22 secondi in meno rispetto all’anno precedente) e la distribuzione dell’età visitatori nel 2021 (di cui il 29% sono donne e 71% uomini, dato invariato rispetto al report 2020) ha seguito questo andamento:

  • 33% tra i 18 e i 24 anni,
  • 25% tra i 25 e i 34,
  • 16% tra i 35 e i 44,
  • 12% tra i 45 e i 54,
  • 9% tra i 55 e i 64,
  • 5% tra gli over 65.

I termini più ricercati in Italia su Pornhub nel 2021 sono stati: “italiano”, “dialoghi italiano”, “milf” e “amatoriale italiano”. Inoltre, tra le pornostar più apprezzate nella penisola figurano:  Malena la Pugliese, Martina Smeraldi e (ndr, l’immancabile) Valentina Nappi.

Per quanto riguarda i device utilizzati per accedere al sito dagli italiani, si scopre che il 90% del traffico proviene da smartphone, 7% da desktop e 3% da tablet.

A delineare poi un calo delle visite nel bel paese quest’anno sembranno essere i periodi della Vigilia di Natale (-47%), di Natale (-20%) e Capodanno (-60%).

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Scrittrice free lance, ammette senza alcun problema di essere appassionata di erotismo, in tutte le sue forme, sfumature e colori. Fate l'amore non fate la guerra, diceva qualcuno. Ebbene, non è poi così male come idea, dopotutto.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 74 = 82

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari