Connect with us

Attualità

Nike Adventure club

Published

on

La  piattaforma si chiama Adventure club, e consente ai genitori di ricevere periodicamente un nuovo paio di sneaker per i propri figli a fronte di una spesa mensile, si tratta di un’abbonamento pensato per i bambini tra i 2 e i 10 anni.

Andando nei dettagli, il servizio consente ai membri di ricevere tra le 4 e le 12 paia di scarpe all’anno tra un ampio catalogo che comprende Nike e anche Converse, a seconda dell’abbonamento scelto. A fronte di una spesa di 20 dollari al mese (circa 18 euro), si potranno avere quattro paia di scarpe all’anno, mentre 30 dollari al mese (circa 27 euro) serviranno per sei paia di scarpe. Invece, l’opzione da 50 dollari al mese (circa 45 euro) garantirà 12 paia di scarpe.

Inoltre Nike Adventure club consente, ai suoi membri, di aggiornare o mettere in pausa i loro piani in qualsiasi momento. In aggiunta, le sneaker possono essere rispedite gratuitamente, per poi essere donate o riciclate tramite Nike grind.

Il general manager di Adventure Club Dave Cobban ha affermato: «Il Nike Adventure club ha un posto unico all’interno del brand e non solo perché è il primo club di sneaker per bambini. Fornisce una vasta gamma di opzioni e allo stesso tempo rimuove un punto di attrito per i genitori che fanno acquisti per loro conto»

scarpe per bambini

Il progetto pilota, che ormai conta diecimila abbonati, risolve un problema importante; spesso le scarpe “durano” poco tempo e si accumulano in scatole. Questo servizio è pensato per un pubblico molto specifico, con una soluzione altrettanto specifica; inoltre, permette un rapporto diretto con il pubblico.

 

Si tratta di un servizio innovativo, che rompe gli schemi e prova un nuovo livello di fidelizzazione del cliente. Potrebbe iniziare una nuova era del marketing dove la parola chiave è fidelizzazione, ma non è l’unico esempio di questo tipo.

Nel mondo della finanza e del credito gli esempi più noti di fidelizzazione sono quelli di Mastercard e Diners. La prima ha abbinato il proprio brand a numerosi eventi sportivi, permettendo ai clienti premium di partecipare ad incontri esclusivi con i campioni del tennis e del golf, visitando gli ambienti più riservati degli stadi. L’azienda finanziaria ha pure comprato corsie preferenziali negli acquisti da Eataly, oltre al Bistro by Mastercard all’aeroporto di Roma Fiumicino, dove i clienti hanno a disposizione un’area dell’easy parking. Invece, Diners, offre il canone gratuito per il dispositivo Telepass per i primi sei mesi, cene gourmet, come quelle che verranno organizzate nella capitale dal 19 al 22 settembre all’Auditorium Parco della Musica in occasione della nuova edizione di Taste of Roma, in una vip lounge griffata Diners.

 

Insomma, nasce una nuova ombra nel campo sospetto del marketing. Si prospetterà un inizio positivo per i consumatori? Solo il tempo riuscirà a dircelo.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Alieno Nerd che ha lavorato dentro un museo di videogiochi sotto copertura. Attualmente si dedica all'esplorazione spaziale alla ricerca della nerdaggine pura. Adora la birra.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

79 − 70 =

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari