Connect with us

Tech

Flashpoint riporta in vita i flash games, anche offline!

Published

on

La discesa di Flash verso l’oblio.

Almeno fino a dieci anni fa, Flash, una tecnologia sviluppata da Adobe, manteneva una salda presa sull’Internet, grazie alla prospettiva di inserire applicazioni in miniatura all’interno di pagine web. La maggior parte di noi conosce Flash e lo Shockwave Player proprio perché, magari non avendo a disposizione una console o semplicemente in cerca di qualcosa di nuovo, passava il proprio tempo libero (magari anche di nascosto nei laboratori scolastici… se siete a scuola concentratevi sulle lezioni!) su siti come Gioco.it o Newgrounds, pieni di giochi gratuiti e che hanno visto alcune primordiali implementazioni di giochi rilasciati anche su console come Super Meat Boy o Alien Hominid.

Negli ultimi anni Flash è praticamente finito nel dimenticatoio, in seguito allo sviluppo di nuove tecnologie per il web e per lo sviluppo di giochi in generale (come HTML5 o Unity) ed ai problemi di sicurezza che hanno ulteriormente intaccato la reputazione di Flash, al punto di essere stato accantonato persino da Adobe stessa, con la completa cessazione del supporto per la tecnologia nel corso del 2020. È qui che entra in scena Flashpoint, un progetto targato BlueMaxima che in questo momento supporta più di 36.000 giochi, offrendo la possibilità di rigiocare a delle vere e proprie vecchie glorie senza intasare i browser moderni.

La missione di Flashpoint.

Con la morte di Flash ormai alle porte, Flashpoint si prefigge l’obbiettivo di continuare a supportare giochi ed animazioni pensati per il web, e non solo Flash, ma anche altre tecnologie ormai inutilizzate come Applet Java o ActiveX. Tutto ciò è possibile grazie alla natura open source del progetto: chiunque può contribuire, anche solo suggerendo giochi da aggiungere.

flashpoint newgrounds homepage

La homepage di Newgrounds, probabilmente il portale più popolare su cui da vent’anni gli utenti continuano a pubblicare le loro creazioni.

Tutto questo per preservare il lavoro di designer, animatori e programmatori in erba che negli anni 2000 hanno pubblicato le loro creazioni online ed alla portata di tutti, con autori del calibro di Bennet Foddy, oggi meglio conosciuto per Getting Over It, o Terry Cavanagh, creatore di VVVVVV e Super Hexagon. Flashpoint è un progetto che per alcuni sarà in grado di smuovere memorie d’infanzia, e rappresenta inoltre un importante caso di studio sull’impatto che le tecnologie per il Web hanno sulla crescita di Internet.

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + 5 =

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari