Connect with us

Cinema

Fuori dalle carte: 5 citazioni al mondo di Magic

Published

on

Magic: The Gathering incontra Spider-Man, Cartman e molti altri

Magic: The Gathering è sicuramente il TCG più famoso e iconico del mondo. Anche se la prima pubblicazione risale al 1993, tutt’ora il gioco della Wizards of the Coast si trova sulla cresta dell’onda grazie alle ultime espansioni e alla recente pubblicazione del Free-To-Play Magic: The Gathering Arena.

Col passare degli anni e l’aumento della popolarità, molte aziende hanno voluto rendere omaggio al mondo di Magic: The Gathering con citazioni e riferimenti più o meno velati: Planeswalker, carte iconiche e meccaniche caratteristiche hanno invaso i più disparati prodotti, portando la storia di Magic in ambienti del tutto nuovi.

Il vostro amichevole giocatore di quartiere

Peter Parker è sempre stato il tipico nerd ma nel film di Sam Raimi sembra essere anche un appassionato di Magic. Ad un certo punto della pellicola, infatti, possiamo notare come Peter abbia appeso in un muro della cameretta un poster raffigurante l’espansione di Magic “Invasion”, uscita in America il 2 ottobre del 2000.

Magic

L’obbiettivo della produzione era quello di rendere Tobey Maguire un vero nerd dei primi anni 2000, infatti il materiale di Magic fu richiesto direttamente alla Wizards e fu scelto il poster fra le varie bustine e gadget inviati dalla compagnia di Renton.

Questo piccolo Easter egg cinematografico si aggiunge alla lunga lista di citazioni presenti nel primo film della trilogia di Sam Raimi, come ad esempio il Cameo del wrestler Macho Man nei panni di Bone Saw, il lottatore che combatte con Spider-Man nella prima parte del film.

Bolas… sei tu?

In quanti si ricordano di Duel Masters?

Duel Masters è un TCG prodotto congiuntamente dalla Wizards of the Coast, Shogakukan e Mitsui & Co., Ltd. Il Set Base fu pubblicato in Italia nei primi anni 2000 insieme ad una serie manga, una serie animata omonima e diversi videogiochi.

Attraverso Duel Master, Wizards mirava a combattere il dominio assoluto di Yu-Gi-Oh! di quel periodo, che riusciva, attraverso un gioco di carte basato su meccaniche semplici e un anime ben fatto, ad entrare nel cuore dei più giovani che si avvicinavano per la prima volta ai TCG.

Magic

L’operazione, almeno in Europa, fallì miseramente: l’anime risultava troppo bambinesco e si abbinava male con il design delle carte, oscuro e misterioso, e le regole del gioco risultavano strane e, forse, poco attraenti a causa di meccaniche come quella degli scudi (ndr, in Duel Masters non c’erano life points ma 5 carte scelte casualmente dal mazzo di ogni giocatore che ricoprivano il ruolo di scudi: una meccanica che ricorda quella delle carte premio di Pokemon ma molto più randomica, essendo queste carte rimosse dalla partita).

Magic

Anche se in Europa Duel Master ha avuto vita breve, in Giappone invece, terreno fertile per i TCG, continuano ad uscire espansioni tutt’oggi.

Nelle più recenti c’è stato un piccolo cross-over con Magic: the Gathering; ciò ha portato nel mondo di Duel Master i Planeswalker Nicol Bolas e Jace Beler e altre carte iconiche come Black Lotus e Serra Angel.

E il prossimo sfidante è… Chandra Nalaar?

Nel wrestling le citazioni alla cultura nerd sono molteplici, soprattutto nell’ambito dei ring attire:

  • Rey Mysterio ha vestito attire ispirati a vari personaggi dei fumetti, come ad esempio Joker, Wolverine e Mysterio (ndr, Mysterio che fa il cosplay di Mysterio: siamo forse su Inception?),
  • Seth Rollins si è vestito da Thanos, ed infine
  • alcuni jobber  hanno preso parte a dei match con indosso l’armatura da battaglia dei Saiyan.

Ma fra il 2015 e il 2016 nella categoria femminile ha combattuto un vero e proprio Planeswalker: Chandra Nalaar. Durante i suoi primi anni a Smackdown, la lottatrice Becky Lynch entrò in scena indossando un lungo giacchetto marrone e dei grandi occhiali Steampunk , ricordando proprio la padrona del fuoco.

Questa citazione non è mai stata confermata dalla WWE ma esistono molte foto confronto e diversi post su Reddit che evidenziano la somiglianza; semplice coincidenza o citazione a uno dei Planeswalker più iconici di Magic? Purtroppo il personaggio di Becky Lynch, adesso, è totalmente cambiato e, a meno di dichiarazioni ufficiali della lottatrice, il mistero non sarà mai svelato.

The Binding of Isaac: The Gathering

Il Roguelike è un genere di videogiochi in cui citazioni e riferimenti sono all’ordine del giorno. The Binding of Isaac è probabilmente il più famoso fra i vari Roguelike e in esso i potenziamenti ispirati al mondo di Magic si sprecano.

Magic

Possiamo trovare il Black Lotus che permette ad Isaac di ottenere un cuore rosso, un soul heart e un cuore nero (ispirandosi all’effetto della carta di fornire tre mana) o possiamo raccogliere lo Starter Deck che permette di tenere 2 carte contemporaneamente e fa apparire nella fronte del protagonista i cinque colori del mana di Magic, ma probabilmente la citazione più bella e interessante è dedicata alla carta Chaos Orb.

Chaos Orb è una carta iconica di Magic che ha come effetto, citando il testo presente sulla stessa:

1: Se il Chaos Orb è nel campo di battaglia, lancia il Chaos Orb sul campo di battaglia da un’altezza di almeno 1 piede. Se il Chaos Orb gira completamente almeno una volta durante il lancio, distruggi tutti i permanenti non pedina che tocca. Poi distruggi il Chaos Orb.

Magic

In The Binding of Isaac possiamo trovare la Chaos Card, che presenta lo stesso disegno del Chaos Orb ed un effetto veramente peculiare. La Chaos Card è l’unico oggetto del gioco che elimina qualsiasi cosa: nemici base, boss di fine livello, boss finali e segreti (ndr l’unico nemico su cui non ha effetto è Delirium).

Il Chaos Orb, quindi, non è solo una carta leggendaria di MTG ma anche uno degli oggetti più forti che si può trovare in The Binding of Isaac, ed in entrambi i casi distrugge tutto quello che trova sul suo cammino.

Hanno ucciso Gideon, brutti bastardi!

Infine concludiamo con South Park. Anche il cartone per adulti più famoso al mondo ha voluto tributare un intera puntata al mondo di Magic. Cock Magic è il titolo dell’ottava puntata della 18° stagione, andata in onda per la prima volta il 19 novembre 2014.

La puntata si basa sul duplice significato della parola cock, che può indicare sia un ca**o che un gallo. Infatti, la trama principale della puntata si basa su degli scontri clandestini di Magic fra galli, descritti come violenti e senza scrupoli, e su Randy, il padre di Stan, che impara ad eseguire, letteralmente, delle “magie del ca**o.

Magic

Nella puntata appaiono varie carte, la maggior parte appartenenti all’espansione di quell’anno ovvero la “2015 Core Set” come Undead Minotaur, Fugitive Wizard e Mass Calcify.

Anche se le carte sono quasi tutte esistenti, le regole del gioco durante la puntata vengono spesso ignorate, come ad esempio Kenny che usa una stregoneria durante il turno dell’avversario, azione che normalmente non può essere eseguita; ma si sa quando si è giovani si tende un po’a cambiare le regole a nostro favore, chi non ha mai annullato un effetto con un tifone spaziale mistico?

 

 

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Sono un ragazzo di 22 anni con la passione per l'ecologia, la musica e i film di serie Z. Nel tempo libero narro vicende dimenticate su cyberdude, perché tutte le storie valgono la pena di essere raccontate.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

81 − 80 =

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari