Connect with us

Internet

SCP: guida al contenimento delle anomalie

Published

on

SCP

Cos’è la SCP Foundation?

La SCP Foundation è un sito web che ha per oggetto un’organizzazione fittizia attorno alla quale orbita uno dei più grandi progetti di scrittura collettiva nella storia di internet: il sito omonimo infatti raccoglie numerosi racconti dell’orrore (scritti dalla sua community) catalogati, numericamente e per sottocategorie, come un’enciclopedia.

I racconti si presentano come documenti contenenti dimensioni, caratteristiche e procedure di contenimento di entità, luoghi o eventi paranormali che la SCP Foundation ha il compito di nascondere agli occhi dell’umanità.

A partire dalla sua creazione, nel 2008, il sito ha riscosso un enorme successo, soprattutto grazie all’ enorme popolarità che al tempo avevano le creepypasta, guadagnandosi così non solo fan, ma anche scrittori e volontari che negli anni hanno portato il progetto a raggiungere le dimensioni odierne, con una lore contenente personaggi, racconti e interi archi narrativi.

Le origini del progetto

Tutto è iniziato nel 2007 sulla board /x/ di 4chan, la sezione dell’imageboard dedicata al paranormale, durante un lungo thread di condivisone di racconti dell’orrore. Uno di questi utilizzava come immagine di sfondo un’opera dello scultore giapponese Izumi Kato, e descriveva, utilizzando un rigoroso gergo scientifico, le procedure di contenimento di un’entità paranormale fatta di cemento in grado di uccidere una persona in un battito di ciglia: questo racconto diventerà la base per SCP-173, che tutt’oggi è una delle storie più conosciute del sito.

Questo thread ebbe un enorme successo e portò a un vero e proprio boom in contenuti SCP su /x/, che però fece ben presto stancare gli altri utenti della board. E fu così che il 19 gennaio del 2008 un utente della board, esasperato da tutti i thread e greentext sugli SCP, decise di creare una wiki apposita dove gli interessati avrebbero potuto pubblicare i loro racconti e condividerli col mondo: nacque così la prima SCP Wiki.

SCP 173, Greentexr

Post 4chan del primo SCP mai ideato

Ai tempi la Wiki era estremamente diversa da come appare oggi, soprattutto per via del fatto che ai tempi era assente qualunque tipo di moderazione o comunicazione tra gli utenti.

In meno di un’anno tutto cambiò quando la piattaforma sulla quale si appoggiava la wiki, EditThis, diventò a pagamento: a quel punto l’intera community si spostò sulla piattaforma sulla quale si appoggia tutt’oggi, WikiDot, dove gli articoli prima di essere pubblicati devono essere obbligatoriamente valutati dall’utenza.

Guida alle procedure SCP

Secondo la lore ufficiale, la SCP Foundation è un’organizzazione ultragovernativa che ha il compito di catturare (Secure), contenere (Contain) e proteggere dagli occhi del pubblico (Protect) le cosiddette anomalie: queste anomalie possono essere di diversi tipi, come ad esempio oggetti con poteri sovrannaturali, entità dell’ignoto o addirittura anche solo concetti psicologici.

Infatti nel catalogo delle anomalie catalogate dalla fondazione possiamo trovare voci come: un bunker nazista accessibile solo dalla narice di una donna del Kentucky, una macchinetta distributrice che può erogare ogni tipo di sostanza o anche un Ikea infinita.

SCP; safe; euclid; keter

Classi di anomalie presenti nella fondazione

Per classificare le anomalie, la fondazione utilizza un sistema con tre principali livelli che indicano la “contenibilità” di un SCP: si parte da Safe, che indica un’anomalia facile da contenere, per poi passare ad Euclid per riferirsi ad un’anomalia da tenere sotto continua osservazione, ed infine Keter per le anomalie più difficili da contenere (sempre se possibile) e che possono creare grossi danni anche sotto osservazione.

Le pagine in sé sono realizzate ispirandosi alla documentazione di effettivi enti di ricerca, con linguaggio scientifico, descrizioni di misure e perfino parti di testo illeggibili perché classificate. Questo tema è ripreso dal sito stesso dove navigando si possono trovare controlli di sicurezza, log di esperimenti o anche un generatore automatico di SCP.

La fondazione oggi

Oggi il catalogo della SCP Foundation conta più di 5000 articoli, tra i quali uno scritto dal regista Max Landis, senza contare quelli creati dalle community delle branche internazionali della fondazione come quella italiana. Il sito ha ispirato la creazione di videogiochi spinoff, come “SCP: Secret Laboratory“, ed ha influenzato altre opere, come il videogioco Control.

Sin dalle sue origini, la SCP Wiki ha ispirato artisti, scrittori e chiunque avesse una passione per l’orrore e per l’ignoto da tutto il mondo: sembra che per la fondazione, il meglio debba ancora venire.

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + 1 =

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari