Connect with us

Internet

Mac Tonight: da mascotte anni 80 a simbolo d’odio

Published

on

Mac Tonight, Moonman

Chi è Mac Tonight?

Nel corso degli anni, McDonalds ha creato numerose mascotte pubblicitarie che sono entrate nella cultura pop: basti pensare a personaggi del calibro del clown Ronald McDonald, uno dei simboli chiave della catena di fast food.

Molte di queste icone però sono successivamente cadute per lo più nel dimenticatoio, relegate al ruolo di interpreti in un paio di spot televisivi o ridotte a sorprese dell’happy meal: è così che questo tipo di personaggi può trovare nuova vita tramite le community di appassionati sul web, che talvolta, grazie alla cosiddetta “morte dell’autore” possono cambiarne il significato.

Un esempio di come ciò possa facilmente accadere è la storia di Mac Tonight, o com’è conosciuto sul web, Moon Man.

Il personaggio nacque nel 1986 da un idea della branca californiana di McDonalds: in quel periodo infatti, il dipartimento stava studiando modi per incentivare l’affluenza di clienti durante le ore serali.

Da qui venne l’idea di creare una campagna pubblicitaria centrata su un personaggio antropomorfo con la testa a forma di mezzaluna con indosso giacca, cravatta e occhiali da sole.

Negli spot televisivi, si vede Mac Tonight che suona un pianoforte mentre canta una parodia a tema McDonalds della canzone “Mack the knife”, popolarizzata negli anni 60 dal cantante Bobby Darin.

Il successo del personaggio

Inizialmente nato per aumentare gli introiti di un numero limitato di franchise della California meridionale, Mac Tonight si rivelò essere una mascotte estremamente popolare nell’intera costa occidentale statunitense, portando così McDonalds ad espandere la campagna al resto del paese.

Questo boom in popolarità contribuì non solo alle vendite della catena di fast food, ma soprattutto alla carriera dell’attore Doug Jones, che tornerà a interpretare il personaggio per un totale di 27 spot, per poi impersonare alcuni dei mostri più popolari del mondo horror hollywoodiano.

Mac Tonight, NASCAR

Il personaggio divenne rapidamente una vera e propria icona, la cui immagine appariva persino sulle livree delle macchine alle corse della NASCAR, o in alcuni episodi de I Simpson.

Eppure, questo successo non durò a lungo.

Nel 1989 infatti, una causa intentata dal figlio di Bobby Darin contro l’uso della melodia della canzone “Mack the knife” negli spot con protagonista la luna antropomorfa portò McDonalds ad accantonare il personaggio nel proprio marketing.

Da allora, Mac Tonight è stato relegato a sporadici camei in vari spot della compagnia nel corso degli anni, tra cui uno in computergrafica utilizzato per una campagna pubblicitaria nel sud-est asiatico.

YTMND, 4chan e moonman

Dopo l’abbandono da parte della compagnia, Mac Tonight divenne un personaggio di semi culto all’interno delle prime imageboard nate all’inizio degli anni 2000: la mascotte riscosse successo soprattutto nella community di YTMND (ndr, comunità online nota per la creazione di memes), dove iniziarono a circolare diversi edit animati del personaggio associato a vari memes dell’epoca.

Fu proprio qui che, nel 2007, l’utente di nome farkle creò il primo edit sul personaggio che verrà poi soprannominato Moon man: consisteva in una gif di Mac Tonight accompagnata in sottofondo da una voce computerizzata che ripeteva la sigla KKK.

Da allora su YTMND nacquero diversi gruppi di meme incentrati sul raffigurare Mac Tonight in situazioni che lo facevano apparire razzista, neo nazista o genocida: data la natura ormai vintage del personaggio, per molti questa versione della mascotte sarà la prima che conosceranno.

Mac Tonight, Moonman

La situazione cominciò fin da subito ad espandersi, arrivando su altre piattaforme e facendo nascere fan art, meme e addirittura canzoni su Moon man, quasi tutti in salsa filonazista.

La cosa si aggravò a tal punto da costringere gli admin di YTMND (noti per essere poco severi nella moderazione del sito), a bandire utenti e post legati all’argomento e persino l’azienda AT&T a bloccare parole come “Moon man” dal loro servizio di sintetizzazione vocale.

Successivamente, come ogni meme di internet, il fenomeno di Moon man andò via via scemando, con sempre meno contenuti e attenzione da parte degli utenti del web, o almeno fino al 2016.

Mac Tonight, 4chan

In quell’anno, infatti, alla vigilia dell’elezione di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti, tornò in auge, soprattutto sui forum, un tipo di umorismo e controcultura basato su dichiarazioni scioccanti ed odio di ogni tipo.

Questo movimento fece nascere fenomeni come i cosiddetti “anni bui” di Pepe the frog e soprattutto Moon man, più razzista che mai.

Questo porterà la lega anti diffamazione statunitense, nel 2019, a inserire Mac Tonight nella propria lista di simboli d’odio, costringendo McDonalds ad eliminare ogni tipo di connessione tra il personaggio e il brand, e distruggendo così ogni speranza di un ipotetico ritorno del cantante con la testa a forma di luna.

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.
Advertisement

Popolari