Connect with us

News

Microsoft e la collezione di (brutti) maglioni

Published

on

microsoft

De gustibus, ovviamente.

Chiunque, in periodo natalizio, avrà sicuramente notato l’aumento esponenziale di capi d’abbigliamento dal dubbio gusto. E così, perfino Microsoft ha deciso di dedicarsi alla creazione di quei tipici (e discutibili) maglioni di Natale in una nuovissima (ndr, si fa per dire) linea d’abbigliamento caratterizzata da sobrietà e compostezza.

Non a caso, la collezione è stata intitolata “Microsoft Ugly Sweater” ovvero letteralmente “I brutti maglioni Microsoft“: se però il gusto è assolutamente soggettivo, è invece oggettivo che ciascun capo sia stato interamente dedicato ai prodotti più iconici (e storici) dell’azienda di Bill Gates.

Sono infatti ben tre i modelli ideati per l’occasione, ognuno dedicato rispettivamente a:

  1. Windows 95;
  2. MS Paint;
  3. Windows XP.

Ciascun maglione inoltre è contenuto in una elegantissima molto (citando la grafica) “pro-ho-ho-fessionale scatola ispirata al celebre sistema operativo.

Sfortunatamente, chiunque volesse acquistare queste piccole perle della moda, sappia che attualmente risultano tutti sold-out.

Microsoft in collaborazione con Girls who Code

In realtà, l’intera iniziativa si basava su una raccolta fondi per Girls who Code, associazione che si occupa di combattere il divario di genere nel settore lavorativo della programmazione (e non solo) attraverso iniziative e campagne svolte in tutto il mondo.

Come si legge dalla descrizione presente sul sito dell’Xbox Gear Shop (dove i maglioni erano inizialmente acquistabili) infatti:

Per ogni acquisto di un maglione natalizio effettuato tra il 1 ° dicembre 2020 e il 23 dicembre, fino a esaurimento scorte, Microsoft donerà $ 20,00 a Girls who Code. Microsoft contribuirà con un importo minimo di $ 50.000.

I fortunati acquirenti che sono riusciti quindi ad accaparrarsi uno di questi discretissimi maglioni hanno avuto anche la possibilità di sostenere un progetto di certo non di poco conto.

 

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Scrittrice free lance, ammette senza alcun problema di essere appassionata di erotismo, in tutte le sue forme, sfumature e colori. Fate l'amore non fate la guerra, diceva qualcuno. Ebbene, non è poi così male come idea, dopotutto.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

46 + = 51

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari