Connect with us

News

Amber Heard e le linee guide di Instagram sul nudo femminile

Published

on

amber heard

Spoiler: ci sono i capezzoli di Amber Heard e… di Jason Momoa.

La bellissima Amber Heard (principessa Mera in Aquaman) fa parlare di sé con un aneddoto ironico certo, ma che fa decisamente riflettere su quanto, in merito a sessismo e linee guida, ci sia ancora tanto, troppo, su cui lavorare. 

L’attrice aveva infatti recentemente postato sul suo profilo Instagram foto estratte dal suo photoshoot firmato Yves Saint Laurent (non proprio l’ultimo degli ultimi, ecco). Parliamo di scatti di moda, eppure, la piattaforma si è rivelata impietosa, segnalando il post per presenza di nudo poiché in un’immagine in particolare si intravedeva il petto dell’attrice senza alcuna censura.

Vi riportiamo così il post di Twitter dell’attrice (social decisamente più blando in merito), dove possiamo vedere sulla destra la foto originale, mentre sulla sinistra… la brillante risposta della 33enne. 

Un nudo vale l’altro? Non per Amber Heard

La Heard ha deciso di ripostare la foto incriminata, ma a modo proprio: ha photoshoppato sul proprio scatto il viso e corpo del collega Jason Momoa, commentando aspramente il comportamento di Instagram. Come darle torto, del resto: ecco allora finalmente una foto che rispetta tutte le linee guida della piattaforma in merito alla nudità. 

Thank you IG, here’s to 2019!

L’ironia è di certo dilagante, ma apre un dibattito decisamente poco scontato: un argomento che imperversa da anni sul web legato alla nudità femminile paragonata a quella maschile.

Perché il petto del Momoa dovrebbe essere visto diversamente da quello della Heard? Perché tutta questa incoerenza? Domande che per molti social non trovano ancora risposta.

L’argomento #FreeTheNipple

In realtà, la cara Amber Heard aveva da settembre iniziato una vera e propria guerra contro Instagram e la sua politica in merito ai capezzoli femminili. Dopo che la piattaforma le aveva infatti bannato una foto in cui erano evidenti quei particolari anatomici (neanche più di tanto), l’attrice ha deciso di battersi con forza contro delle linee guida totalmente incoerenti ed illogiche. 

amber heard

( Billy Farrell/BFAnyc.com/REX )

Una lotta di certo non nuova al popolo del web: basti pensare infatti alle centinaia di campagne contrarie alla censura dei capezzoli sui social network anche solo per promuovere la prevenzione del cancro al seno. Sembra purtroppo assurdo pensare che determinati contenuti vengano rimossi in nome di un’etica fin troppo stretta e pregiudizievole.

Parliamo spesso di arte, parliamo spesso di allattamento, ma soprattutto, parliamo di donne che decidono di postare foto di propria volontà e che non meritano certo un trattamento sessista e discriminante. Il fine ultimo di determinati contenuti sono assolutamente lontani dalla sessualizzazione del corpo femminile, eppure, anche su quell’argomento andrebbe fatto un approfondito e opportuno discorso a parte. 

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Scrittrice free lance, ammette senza alcun problema di essere appassionata di erotismo, in tutte le sue forme, sfumature e colori. Fate l'amore non fate la guerra, diceva qualcuno. Ebbene, non è poi così male come idea, dopotutto.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

32 − = 22

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari