Connect with us

Videogiochi

2B2T: tra i server più vecchi di Minecraft

Published

on

2b2t spawn

Un server senza regole, dal 2010.

2b2t (abbreviazione di 2builders2tools) è un server pvp di Minecraft aperto dal dicembre del 2010, quindi, uno tra i più vecchi in assoluto.

I suoi fondatori sono, naturalmente, due giocatori di Minecraft: Georgebush420 e Hausemaster. Da quando hanno creato questo server non l’hanno mai ripristinato e non hanno mai imposto nessun tipo di regola a chi ci ha giocato.

Secondo quanto dichiarato sul subreddit di 2b2t, il server ora occupa circa 7468 GB ed è stato visitato, in totale, da 456.213 giocatori.

2b2t spawn

Un rendering della zona di spawn di 2b2t (by IronException)

2b2t è stato considerato da molti giocatori il peggior server di sempre. Non essendoci ne censura ne regole, è facile trovarci di tutto, anche se alla fine l’unica cosa che vi ritroverete attorno è caos, tra ondate di lava, acqua e giganti costruzioni in ossidiana.

Ne hanno parlato anche in diversi libri, tra cui in una pubblicazione dell’editore Pearson nel libro: Introduction to Game Design, Prototyping, and Development (di giugno 2014). Su questo libro, 2b2t viene descritto come un vero e proprio inferno. Anche altri libri ne parlano, descrivendolo in modi analoghi, come The Ultimate Minecraft Creator, Master Builder 3.0 Advanced e Ultimate Guide to Mastering Minigames and Servers.

Cosa succede su 2b2t

Lo scopo dei giocatori su 2b2t, ormai, sembra essere in particolare uno solo: rendere impossibile agli altri giocatori di uscire dall’area di spawn. Infatti questa zona è circondata da lava, acqua e altissime (ed indistruttibili) strutture di ossidiana. Non troverete nessun blocco distruttibile per la fuga o la sopravvivenza, infatti: terra, sabbia, legno, animali e cibo, sono diventati completamente introvabili nello spawn.

2b2t spawn

 

Di tanto in tanto nella mappa si troveranno Ender Chest piazzate senza una precisa logica, perché ogni giocatore che fa un qualsiasi tipo di progresso, sa che morirà, prima o poi.
L’Ender Chest è l’unico modo per tenere i propri progressi (come essersi procurati un paio di blocchi di sabbia o terra) al sicuro. Questa forte paura di proteggere tutto sarà dovuta dal fatto che l’ambiente è fortemente ostile, tanto quanto i giocatori che per fare almeno un piccolo progresso, saranno pronti a seguirti ovunque per ucciderti, sopratutto se vedono che hai qualcosa di interessante nell’inventario.

La mia esperienza

Fin dalla prima volta che ho cercato di entrare su 2b2t, è stata un’esperienza terrificante, ho dovuto aspettare ben 6 ore per accedere al server, visto che prima di me c’erano circa mille persone che aspettavano. Cos’è successo dopo? È crashato il server.

Ho deciso allora di provare 9b9t. Un server senza regole con la stessa idea di gameplay di 2b2t: non sono ovviamente la stessa cosa, ma su questa variante non avrai bisogno di aspettare 6 ore per poi scoprire che il server è crashato.

Appena entrato nel server mi sono trovato in una situazione terribile: nessun blocco che si poteva prendere a mani nude e cinque Wither. Per chi non sapesse cosa sono i Wither, basta sapere che sono alcuni tra i boss finali di Minecraft.

Conclusioni

Seppur l’idea di non aver regole può avere il suo gran fascino in un videogioco, quando l’utenza diventa molto grande, tutto quel fascino si trasforma in una caotica agonia che non finirà, finché non smetti di giocare.

Minecraft ha già questo fascino, puoi far tutto quel che vuoi, da solo e con amici, senza seguire per forza una storia o una logica ben precisa. Quindi esaltare questo aspetto in maniera così esagerata, non sembra in nessun modo necessario, anzi porta ad una esasperata ricerca della normalità, che si trova solo lontano dallo spawn di 2b2t e che però ormai, non è più raggiungibile.

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Sono stato sempre un grande appassionato di elettronica e di grafica, ma alla fine mi ritrovo spesso a fare progetti informatici. Adoro gli stili Vaporwave, Cyberpunk e Retrò, in quanto li trovo innovativi e rappresentativi della cultura contemporanea. Per quanto mi piace pensare al futuro mi ritrovo a collezionare giradischi, vinili, giochi per gameboy (ed anche programmarne di nuovi).

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

56 + = 60

Advertisement

Esclusive Facebook

Popolari